02

2 Aprile 2021

HR e Digital Recruiting: le nuove modalità di selezione del personale

Dal recruiting tradizionale a big data, social network, app e nuovi strumenti per i colloqui: il Digital HR sta rivoluzionando le modalità di ricerca e selezione del personale grazie all’innovazione tecnologica e le aziende sono sempre alla ricerca di figure allineate con i nuovi trend di mercato.

SOMMARIO:

Le tecnologie a favore delle Risorse Umane

L’accelerazione verso la Digital Transformation sta spingendo le aziende verso nuovi modelli di business e l’utilizzo di tecnologie e strumenti che permettano una continua riprogettazione dei processi organizzativi.

Anche il mondo dell’HR si sta rivoluzionando ed evolvendo, soprattutto per quanto riguarda il recruiting, ovvero la ricerca di collaboratori da parte delle aziende.

Da qualche tempo infatti stiamo assistendo al passaggio dal tradizionale recruiting al Digital Recruiting, che sfrutta le potenzialità del web e gli strumenti tecnologici per la selezione di talenti. Tra i trend emerge il Social Recruiting, ovvero la ricerca effettuata attraverso i social network, soprattutto Linkedin.

digital recruiting hr

Digital Recruiting: cos’è?

Oggi i professionisti HR (HR Manager e HR Specialist) stanno utilizzando sempre maggiormente canali digitali per svolgere la propria attività.

Partendo da app e digital recruiting tools, fino all’utilizzo di social network, di big data, nuovi strumenti per i colloqui: le nuove modalità di recruiting si avvalgono dell’innovazione tecnologica per la selezione di personale.

Questi nuovi approcci riescono a focalizzarsi maggiormente sulle competenze, le specializzazioni e le caratteristiche personali coerenti al ruolo ricercato, oltre a permettere la delocalizzazione dei talenti, ovvero una ricerca non più basata sul “luogo/posto fisso” ma che permetta una ricerca anche distante dalla sede lavorativa, grazie anche al fenomeno dello Smart Working.

La selezione avviene ora non solamente tramite la consultazione dei CV ma anche attraverso la ricerca online di parole chiave. Un algoritmo consente ai recruiter di incrociare le competenze professionali con le richieste aziendali per raggiungere il candidato ideale. I bigdata permettono di confrontare in modo semplice e veloce i candidati e di valutare molto meglio i talenti emergenti.

Grazie a strumenti come Google Meet, Zoom, Skype e molti altri, è possibile effettuare i colloqui online, senza l’obbligo di raggiungere una sede fisica. Molte aziende hanno infatti integrato questi tool al sito aziendale e creato un’area dedicata ai colloqui di lavoro. Un approccio che permette di dare valore alla candidate experience, ossia al percorso che porta il candidato al colloquio di lavoro.

La decisione finale in ogni caso spetta all’HR, in grado di valutare non solo le competenze professionali ma anche quelle personali e quelle che vengono definite come Soft Skills, come le capacità di problem solving, di team work, di ascolto e molto altro.

Social Recruiting

Per Social Recruiting, o Social Media Recruiting, si fa riferimento all’utilizzo dei social network per la ricerca e l’interazione con potenziali candidati. Tra i vari social come Instagram e Facebook, spicca Linkedin, social utilizzato prevalentemente per scopi professionali e che possiede delle funzioni specifiche per i Recruiter e la ricerca di lavoro.

Questi strumenti utilizzano nuovi canali di reclutamento che offrono maggiore visibilità, una ricerca e ricezione tempestiva delle candidature, la gestione di banche dati e risparmio di tempo e denaro per le aziende.

Inoltre, chi si occupa di recruiting, dopo aver analizzato il CV del candidato, fa molto spesso lo screening dei canali social, in particolare Linkedin, in cui è possibile visionare non solo le competenze e il percorso accademico e professionale, ma anche l’engagement e l’attività di personal branding.

Come sviluppare le competenze nel mondo del Digital HR

Lo sviluppo di competenze digitali è ormai fondamentale, in quanto Skills sempre più richieste dal mercato del lavoro.

Accademia delle Professioni ha creato due percorsi rivolti a coloro che desiderano operare o operano già nel dipartimento delle Risorse Umane, entrambi focalizzandosi sul nuovo mondo Digitale.

Infatti, oltre agli aspetti gestionali, di amministrazione e formazione del personale, il corso in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane e il Master in HR Management approfondiranno tematiche legate a nuove piattaforme per il Digital Recruiting e sull’evoluzione della cultura digitale in azienda con lo Smart Working e il telelavoro.

La Qualifica in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane è un percorso di 600 ore dedicato a chi desidera diventare HR Specialist all’interno di un’azienda, uno studio professionale, un’agenzia per il lavoro o nella Pubblica Amministrazione.

Il Master in HR Management è un percorso di 800 ore focalizzato in Gestione e Organizzazione Strategica delle Risorse Umane, per inserirsi nella Direzione HR e diventare HR Manager.

Una volta conseguito l’esame, verrà rilasciato per entrambi i percorsi l’Attestato di Certificazione delle Competenze secondo standard EQF, riconosciuto e spendibile a livello internazionale.

SCOPRI SUBITO
IL PROGRAMMA DELLA QUALIFICA IN
GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

Lo riceverai in tempo reale al tuo indirizzo email!

Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio e deve essere un indirizzo email valido
processing...

Richiesta in elaborazione