01

1 Dicembre 2021

Le competenze del Maître del futuro: intervista a Moira Beccaro, Operations Manager e docente in Accademia

Il Responsabile di Sala o Maître assicura il perfetto funzionamento del servizio di ristorazione, è il primo incontro tra cliente e struttura ristorativa. Un professionista che sa coniugare tradizione e innovazione e una figura sempre più centrale per il settore. Ne abbiamo parlato con Moira Beccaro, Operations Manager, Consulente del settore F&B e docente di riferimento in Accademia.

SOMMARIO:

Perchè parlare di Maitre del futuro?

Il Maître del futuro è una figura che sa evolversi con il cambiamento in atto, un professionista che possiede competenze gastronomiche ed enologiche ma anche imprenditoriali, di marketing e comunicazione. Spirito di adattamento, versatilità e rapporto umano con il cliente sono le principali caratteristiche di questa professione.

Il Corso per Maître dà la possibilità di intraprendere una carriera manageriale all’interno di svariate strutture, sia nel settore prettamente ristorativo (ristorazione, banqueting, eventi, ecc.) sia nel settore ospitalità, quindi settore food & beverage all’interno dell’hotellerie.

Fornisce le basi di gestione relative a diversi ambiti e settori: economici, di gestione del personale, di gestione delle operation, con cui la figura entrerà in contatto durante la sua carriera professionale.

Punto di forza del corso e grande risorsa per l’allievo è aver la possibilità di confrontarsi, durante l’intero percorso, con professionisti che ogni giorno applicano “on the field” le conoscenze che trasmettono, quindi non solo nozioni/informazioni, ma veri e propri action plan concreti, cioè azioni necessarie per raggiungere gli obiettivi.

Il corso inoltre prepara l’allievo all’autovalutazione, cioè il sapere descrivere chiaramente ciò che si è in grado di fare ed affrontare qualsiasi situazione con le competenze ricevute ed acquisite.

moira beccaro
Moira Beccaro

Quali sono gli sbocchi professionali che offre questo tipo di formazione?

Dopo il percorso dell’Accademia, il Maître potrà inserirsi all’interno di strutture ristorative commerciali, sia delle piccole e medie imprese, sia di aziende più strutturate, volte al franchising o al multi-units.

Molto spesso, il Maitre diventa per le realtà piccole e medie, il “braccio destro” della proprietà, in quanto la funzione di direzione viene presa in carico direttamente dall’imprenditore stesso. Questo comporta responsabilità di una certa importanza e riconoscimento di un ruolo chiave nella gestione e nello sviluppo del business.

Nelle realtà più strutturate, l’esperienza, le conoscenze e le competenze acquisite del Maître, si trasformano in punti di forza per la gestione di interi centri di costo o reparti, oppure per figure più specifiche impegnate, per esempio, nelle nuove aperture, le quali garantiranno standard di servizio di alto livello concordati precedentemente con il management.

Perchè intraprendere la professione di Maitre?

Soprattutto in un momento storico come quello presente, di grande cambiamento, c’è assoluto bisogno di professionalità certificata ma adattabile alle variazioni in corso.

Il Maître del futuro dovrà saper integrare le forme di ristorazione “classiche” con quelle “innovative” dei nuovi modelli di business. Si parte dalla tradizione per innovare ed è quello che viene affrontato durante il percorso.

Se si vuole fare di una passione un lavoro che soddisfi la persona a 360°, economicamente, personalmente e professionalmente, nonostante i sacrifici che il settore richiede, questa professione rappresenta il punto di partenza ottimale per una carriera aperta su più fronti.

maitre-di-sala

Quali materie tratti nello specifico durante il corso e con quale approccio?

Nel Corso per Maitre mi occupo nello specifico di gestione del personale relativamente alle operations e allo sviluppo di standard di lavoro, con l’obiettivo di “semplificare” il raggiungimento degli obiettivi sia aziendali che personali/professionali. La creazione di un ambiente di lavoro “sano” è alla base del successo.

Inoltre aiuto a sviluppare la “lettura dei numeri” a supporto di una corretta gestione del settore di riferimento, sia per quanto riguarda le materie prime, sia per quanto riguarda il costo del personale. Temi che stanno alla base di qualsiasi valutazione di gestione d’impresa.

Quanto guadagna un Maitre di Sala?

Per una figura junior si può parlare di RAL annuali attorno ai 25/28 mila euro, a cui vanno aggiunti premi MBO (management by objectives) a seconda della struttura aziendale e delle competenze richieste.

Per una figura senior la RAL inizia attorno ai 35-40 mila euro annui sempre valutando struttura e competenze richieste. Anche in questo caso la parte variabile sarà importante e collegata al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Oltre a ciò molto spesso si possono contrattare benefit, economici e non, relativi al miglioramento della qualità di vita del professionista.

Guardando all’estero non è possibile dare delle cifre precise, ma in molti paesi, visto il costo del personale ridotto rispetto al nostro paese, queste cifre possono diventare di sicuro interesse per chi vorrà investire in questa professione e in una nuova vita.

SCOPRI SUBITO
IL PROGRAMMA DEL CORSO
PER MAITRE DI SALA

Lo riceverai in tempo reale al tuo indirizzo email!

Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio e deve essere un indirizzo email valido
processing...

Richiesta in elaborazione