Dalla Facoltà di Giurisprudenza a “Chef dei Piccoli” e testimonial Kitchenaid per il Veneto: Intervista a Miriam Erinnio

“Dalla passione per la Cucina e i bambini è nato il mio lavoro: accompagno i piccoli chef nel mondo della cucina, un percorso che prevede la scoperta del cibo, la lavorazione, la cottura, ma anche la pazienza e il lavoro di squadra.”

miriam erinnio
Miriam, raccontaci di te e delle tue passioni…

Ho 38 anni, molte passioni di cui alcune approfondite e curate ed altre abbandonate, da piccola pensavo che sarei diventata un ottimo ed agguerrito avvocato ed invece sono diventata una Lady Chef.

Nel 2008 lascio la Puglia per venire in Veneto, qui scopro Accademia delle Professioni e nel 2012 mi iscrivo al Corso per la Qualifica di Cuoco, che completo nel 2013.

Man mano che crescevo professionalmente ho potuto far esperienza in diverse tipologie di servizio: dal cuoco a domicilio al personal chef, dal cuoco per eventi luxury come le Cene di Gala al Catajo al cuoco per catering, dal cuoco per show cooking a quello per corsi di cucina per adulti e bambini.

Perchè hai deciso di intraprendere un percorso nel mondo della ristorazione?

Tutto è nato dall’amore smodato per la cucina, una passione che mi ha spinta ad abbandonare la Facoltà di Giurisprudenza, preferendo la Toque alla Toga, il caos della cucina al caos dei tribunali. Perché si sa, ci son tanti modi per risolvere i problemi, ma quello migliore resta la tavola.

Sono una cuoca e una mamma: l’amore per mia figlia unito a quello per la cucina mi hanno fatto scoprire un altro mondo, lontano dalla corsa al posto migliore in brigata e dall’ambizione di stelle e forchette rinomate, tutte cose bellissime che mi hanno tenuta attiva e carica, ma che non mi hanno mai riempito davvero l’anima.

Il mondo di cui parlo è quello dei piccoli, dei bambini che scoprono il cibo, lo manipolano, lo annusano, imparano a riconoscerlo ed apprezzarlo, imparano a cucinarlo ed in questo percorso imparano anche la pazienza, la collaborazione, il lavoro di squadra.

Amo cucinare e amo i bambini, dall’unione di queste due passioni meravigliose è nato il mio lavoro e sono rinata anche io.

miriam erinnio
miriam erinnio

Com’è stata la tua esperienza in Accademia e dove hai svolto lo stage?

Il percorso in Accademia è stata una bellissima esperienza: mi ha permesso di sfidarmi oltre i limiti, ho trovato insegnanti preparati e sempre disponibili, son stata capo brigata ed assistente dello Chef durante le lezioni pratiche in laboratorio e questo mi ha dato modo di esser già pronta al momento dello stage in ristorante.

Ho svolto il tirocinio in un ristorante storico padovano “La Bulesca“, dove ho potuto formarmi passo dopo passo sia come cuoca di ristorante che di banchetti.

Chi sei oggi, come ti trovi e cosa stai facendo?

Oggi sono la “Chef dei Piccoli”, sono a capo di una brigata speciale che è appunto quella dei piccoli chef. Una sorta di autorità allegra e divertente, che li porta nel mondo della cucina con sicurezza seguendo le regole, ma lasciando anche tanto spazio alla fantasia e creatività delle loro menti.

Sono la chef dei piccoli anche quando mi contattano dalla Kitchenaid per chiedermi di esser la loro chef testimonial per il Veneto, infatti nei miei showcooking lascio sempre metà giornata da dedicare ai bambini per farli impastare: pizze, biscotti e pasta all’uovo colorata o con erbette e fiori inseriti al suo interno.

Lavoro per Kitchenaid in tutto il Veneto grazie a Virginia Adamo, mentre i corsi di cucina per bambini e i laboratori di cucina Disney sono per lo più a Ferrara, tramite la FEshion Eventi di Alessandra Scotti. Inoltre sono la cuoca del nido Gianni Rodari di Vigonza, grazie alla Coop Progetto Now.

Tutte esperienze che mi portano a stare a stretto contatto con i piccoli.

miriam erinnio

MIRIAM HA FREQUENTATO IL CORSO
PER LA QUALIFICA DI CUOCO

SCOPRI SUBITO
IL PROGRAMMA COMPLETO
del Corso

Compila il form e riceverai al tuo indirizzo email il programma dettagliato e il calendario delle lezioni del prossimo Corso Professionale per Cuoco

Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio e deve essere un indirizzo email valido
Questo campo è obbligatorio
processing...

Richiesta in elaborazione