loader image
25

25 Gennaio 2021

Birraio dell’anno 2020: La classifica ufficiale e i birrifici Partner per gli Stage dell’Accademia

Va a Giovanni Faenza del Birrificio Ritual Lab il titolo di Birraio dell’Anno 2020. Tra i 20 finalisti anche quest’anno sul podio Birrifici convenzionati con Accademia delle Professioni

Il premio per il miglior produttore di Birra Artigianale Italiana

Proclamati i vincitori della dodicesima edizione di Birraio dell’Anno, un premio unico nel suo genere che vuol riconoscere il miglior produttore di Birra Artigianale Italiana. Un premio che non intende valutare la bontà di una birra in un preciso momento, ma piuttosto la bravura tecnica del birraio, la sua filosofia, la costanza qualitativa dei prodotti in un intero anno.

La formula prevede il coinvolgimento di circa 100 esperti italiani, tra giornalisti, publican, degustatori, giudici, operatori del settore e diffusi sul territorio, chiamati ad esprimere la propria preferenza.

L’Accademia, con oltre 200 Birrifici convenzionati  in Italia e all’estero per gli stage formativi, vanta la speciale collaborazione con moltissimi Birrifici Artigianali Italiani, molti dei quali anche quest’anno hanno raggiunto il podio di Birraio dell’Anno 2020.

Birraio dell’Anno 2020: tutti i birrifici convenzionati con Accademia

Ecco i 20 finalisti del premio Birraio dell’Anno 2020, contrassegnati con una i birrifici già convenzionati con l’Accademia per gli Stage:

Giovanni Faenza
del birrificio Ritual Lab di Formello (RM)
Marco Valeriani
del birrificio Alder di Seregno (MB)
Luigi Recchiuti
del birrificio Opperbacco di Notaresco (TE)
Pietro Fontana e Matteo Bonfanti
del birrificio Birra del Carrobiolo di Monza (MB)
Mauro Salaorni
del birrificio Birra Mastino di San Martino Buon Albergo (VR)
Marco Raffaeli
del birrificio Mukkeller di Porto Sant’Elpidio (FM)
Josif Vezzoli
del birrificio Birra Elvo di Graglia (BI)
Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani
del birrificio MC77 di Serrapetrona (MC)
Samuele Cesaroni
della Brasseria della Fonte di Pienza (SI)
10° Luciano Landolfi
del birrificio Eastside di Latina
11° Conor Gallagher Deeks
del birrificio Hilltop di Bassano Romano (VT)
12° Emanuele Longo
del Birrificio Lariano di Dolzago (LC)
13° Pietro Di Pilato
del birrificio Brewfist di Codogno (LO)
14° Luigi D’Amelio
del birrificio Extraomnes di Marnate (VA)
15° Nicola Perra
del birrificio Barley di Maracalagonis (CA)
16° Agostino Arioli
del Birrificio Italiano di Limido Comasco (CO)
17° Gino Perissutti
del birrificio Foglie d’Erba di Forni di Sopra (UD)
18° Enrico Ciani
del birrificio Birra dell’Eremo di Assisi (PG)
19° Fabio Brocca
del Birrificio Lambrate di Milano
20° Lorenzo Guarino
del birrificio Rurale di Desio (MB)

I Birrifici Partner dell’Accademia sono luoghi dove i futuri professionisti della birra vivono in prima persona l’esperienza lavorativa, grazie allo stage che segue percorsi specializzanti come il Corso Professionale per Birraio e la Qualifica di Beer Sommelier, durante il quale l’allievo ha la possibilità di imparare da aziende di grande rilievo del panorama birrario.

Non solo corsi, ma anche un servizio di consulenza strutturata nel settore brassicolo

L’Accademia offre la possibilità per i propri studenti desiderosi di avviare una propria attività di rivolgersi a uno sportello gratuito di valutazione dei singoli progetti imprenditoriali, per valutare fattibilità e potenziale, con, inoltre, l’affiancamento di professionisti del settore per l’eventuale fase di start-up.

l servizi alle aziende del comparto birra che l’Accademia, con la sua business unit dedicata “Poles Consulting” offre sono molteplici e vanno dall’analisi di mercato alla realizzazione del business plan, dalla consulenza sull’impiantistica allo studio delle ricette (nel caso di birrifici e beer-firm), dall’utilizzo del birrificio per cotte pilota fino all’analisi dei più corretti abbinamenti drink/food, alla costruzione dei menu (per brewpub e beer-restaurant) alle tecniche di marketing, oltre all’affiancamento per l’applicazione delle procedure obbligate per normativa, protocollo HACCP e certificazioni alimentari.

Poles Consulting (DIEFFE) ha affiancato con le proprie consulenze alcuni tra i più conosciuti locali del territorio, come “CR/AK Brewery” (per lo sviluppo della linea food della TapRoom), “La Busa dei Briganti” Risto-Pub (per lo studio delle ricette delle loro Birre Agricole), fino a progetti internazionali come “TOP – taste of pasta Pty Ltd” a Brisbane, Australia, ristorante italiano specializzato in pasta fresca abbinata a birra artigianale italiana, o Andritz Group multinazionale austriaca affiancata per la formazione del personale in occasione del suo ingresso nel mercato della produzione di impianti per la birrificazione.

SCARICA SUBITO
IL PROGRAMMA COMPLETO DEL CORSO
PER BIRRAIO ARTIGIANO

Compila il form con i tuoi dati, lo riceverai in tempo reale al tuo indirizzo email!

Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio e deve essere un indirizzo email valido
Questo campo è obbligatorio
processing...

Richiesta in elaborazione